In occasione della XIII Giornata Mondiale delle Vittime dell’Amianto, il 28 Aprile 2018 nella sala consiliare del Palazzo della Città Metropolitana di Bari, si è svolta la premiazione del concorso di idee “Il Parco… che vorrei” riservato agli studenti delle scuole, organizzato dal Comitato Cittadino Fibronit, l’Associazione Familiari  Vittime Amianto di Bari e la SIGEA Puglia ,con il patrocinio del Garante dei Diritti del Minore della Regione Puglia. Tra i premiati delle numerose scuole partecipanti, l’idea progettuale presentata dagli studenti della classe 5^AT dell’IISS Raffaele Gorjux guidati dalla prof.ssa Tiziana Sala è risultata ricca di contenuti classificandosi tra i vincitori al terzo posto delle scuole superiori.
La pianificazione progettuale ha tenuto conto dello studio ed analisi dei bisogni territoriali per servizi rivolti a :
– Minori e famiglie (Legge 285/97) – Attraverso la predisposizione di SPAZI RICREATIVI ed EDUCATIVI per il tempo libero per la promozione e l’esercizio dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, azioni per il sostegno alle famiglie naturali o affidatarie con portatori di handicap;
– Animali e i loro padroni -Con predisposizione di uno spazio recintato all’interno dell’area verde del parco, SERVITO DA GIOCHI a misura di quattro zampe con fontane d’acqua e percorsi per la camminata al guinzaglio;
– Valorizzazione patrimonio artistico culturale – Realizzazione di un GIARDINO-LABIRINTO nel cuore del parco della Città di Bari, strutturato da sentieri che si biforcano e illustrano frammenti di storia e del PATRIMONIO CULTURALE DELLA PUGLIA.
Questi alcuni dei punti forza del progetto, apprezzati anche dai giurati della commissione giudicatrice dei lavori.

 

premiazione 28-04-2018