Ministero dell'Istruzione e del Merito

Seguici su:

Tecnico Economico Turismo – Quadriennale

Cos'è

Nel sistema dell’istruzione italiana, gli Istituti Tecnici, in passato, hanno fornito al comparto economico e produttivo professionisti preparati ad affrontare ruoli di responsabilità. Oggi si impone una nuova sfida: creare un’offerta formativa che, partendo dall’esperienza progettuale di alcuni istituti d’eccellenza, colga il segno dei cambiamenti economici in atto.

Lo sviluppo delle relazioni internazionali, la necessità di ampliamento degli orizzonti culturali, la rilevanza delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione sono stimoli per l’istituzione scolastica a progettare un percorso di scuola secondaria superiore, caratterizzato da una notevole capacità innovativa, giuridicamente inquadrata nell’ambito dell’art. 11 ex DPR 275/1999. Il percorso, in particolare, valorizza l’esperienza dell’IISS Gorjux Tridente Vivante, che ha costruito negli anni una rete di scuole partner europee e internazionali e ha sperimentato innovazioni organizzative, metodologiche e tecnologiche. Il progetto si fonda su un potenziamento dell’apprendimento delle lingue straniere in generale, inteso come sviluppo di reali competenze di uso, attraverso attività di scambio e di studio all’estero, attraverso la pratica dell’insegnamento in lingua straniera di materie non linguistiche (Clil), e perseguendo una logica di certificazione delle competenze acquisite, tramite riconoscimento formale da parte di istituzioni accreditate. La realtà dinamica del contesto territoriale in cui l’IISS Gorjux Tridente Vivante è collocato, consente alla scuola di interagire in maniera propositiva con il mondo del lavoro e delle professioni e di sviluppare la capacità sia di dare risposte al territorio sia di leggerne i segnali e di anticipare le richieste formative e professionali locali e internazionali. La mission è quella di una scuola in cui la formazione del cittadino europeo e del mondo sia al centro del percorso, nel quale gli elementi di carattere disciplinare e settoriale siano in funzione di questo più alto obiettivo, che trova nel settore Turismo un suo cardine fondamentale. I cittadini del futuro dovranno essere orientati a un contesto di relazioni internazionali e non potranno prescindere da un’apertura all’innovazione, che li veda motivati alla progettualità e capaci di gestire la complessità del reale, per vivere con responsabilità la dimensione umana e inserirsi con competenza e creatività nel mondo del lavoro e della formazione superiore e universitaria. La vision che muove questo progetto e l’offerta formativa della scuola si fondano sul concetto di progettualità come capacità di pensare un progetto di sé che consideri le attività scolastiche occasioni per acquisire metodi e strumenti utili a realizzare percorsi nuovi e autonomi.

Per adeguarsi agli standard europei previsti per le professioni del settore turistico.

Per conseguire il diploma in 4 anni, lasciando inalterato l’acquisizione di conoscenze, competenze ed abilità previste dalla normativa per l’intero percorso di studi.

Per fruire dell’insegnamento di più materie in lingua inglese, a partire dal terzo anno (CLIL).

Per il conseguimento di certificazioni linguistiche sino al livello C1 in tre lingue straniere, come di seguito: al termine del primo biennio, raggiungimento del livello B1 in almeno una lingua comunitaria; al termine del secondo biennio conseguimento delle certificazioni linguistiche di livello B2/C1 in almeno una lingua comunitaria; supporto di docenti madrelingua per aggiungere qualità allo studio delle Lingue straniere.

Per lo studio di una ulteriore lingua extracomunitaria (lingua russa) tra le attività extra-curricolari.

Per fruire dell’insegnamento di un team docente che svolgerà attività laboratoriali in compresenza con esperti liberi professionisti del settore turistico

Per poter svolgere il 10% delle ore settimanali in modalità on line con lezioni in sincrono su specifiche piattaforme

Per fruire di una didattica attiva, in cui i singoli studenti diventano protagonisti delle lezioni attraverso interventi, esposizioni, simulazioni di impresa, stage e lezioni pratiche di gestione di strumentazione

Per avere padronanza nell’utilizzo dei software gestionali in ambito turistico (Galileo per le operazioni di Travel Management ed Opera per l’ambito alberghiero)

Per avere una preparazione propedeutica all’accesso al percorso post-diploma di specializzazione biennale ITS “Tourism Management e Turismo 4.0” gestito dalla FONDAZIONE ITS TURISMO PUGLIA la cui sede operativa è presso l’IISS Gorjux-Tridente-Vivante.

Cosa fare dopo

Il privilegio di un Istituto Tecnico è proprio quello di permettere allo studente una doppia scelta: entrare direttamente nel mondo del lavoro, grazie alla qualifica ricevuta, oppure proseguire gli studi attraverso una facoltà all’Università o un corso post diploma presso un ITS.

Non è possibile determinare quale scelta sia la migliore, tutto dipende dal percorso e la carriera che si vuole intraprendere. Infatti, se per esempio se il tuo obiettivo è di lavorare come operatore turistico, non sarà necessario proseguire gli studi. Al termine dell’istituto tecnico possiederai già tutte le competenze necessarie. Al contrario, se l’obiettivo è invece operare nel settore del management relativo al turismo, è consigliato proseguire con un corso di formazione in ‘Business del Turismo’ presso un ITS o in alternativa una laurea in Scienze del Turismo (con indirizzo manageriale), Turismo per i beni culturali o semplicemente proseguire in una facoltà di Lingue e Letterature Straniere.

Come abbiamo già sottolineato, non per tutti i tipi di carriera in ambito turistico è necessaria una laurea. Vi sono, infatti, vari lavori accessibili già dal momento in cui si ottiene il diploma.

Eccone alcuni:

Guida turistica
Operatore turistico
Operatore in agenzia
Animatore turistico
In aggiunta vi sono poi istituzioni, operanti in questo ambito, che offrono diverse posizioni:

Musei
Parchi
Istituzioni pubbliche
Consorzi
Uffici turistici locali
In conclusione, le opportunità dopo un Istituto Tecnico in ambito turistico sono molte sia che si voglia continuare il proprio percorso professionale in questo ambito sia che si voglia cambiare, anche completamente, corso di studi.

L’importante è seguire i propri talenti e la propria passione.

Come si accede al servizio

Iscrizioni Online tramite il link Istruzione.it entro il 30 Gennaio 2023.

Cosa serve

Per l’iscrizione Online sono necessarie Identità digitale e Codice della Scuola.

Tempi e Scadenze

Orari settimanali indirizzo Tecnico Economico Turismo – Quadriennale:

TABELLA

Quadro orario settimanale
Lingua e letteratura italiana
5(1)
5(1)
5(1)
5
Lingua inglese
3
4(1)
4
4(1)
Storia
3
3
2
2
Matematica
4(1)
4(1)
4
4
Diritto ed economia
2
2
-
-
Scienze integr.(Sc.della Terra e Biologia)
2
2
-
-
Scienze motorie e sportive
2
2
2
2
Scienze integr. (Fisica 1° - Chimica 2°)
2
2
-
-
Geografia Turistica
3
3
3
3
Informatica
2
2
-
-
Economia aziendale
2
2
-
-
Seconda lingua comunitaria
4
3
4
4
Terza lingua straniera
2
2
2
3
Discipline Turistiche e Aziendali
-
2
5
5
Diritto e Legislazione Turistica
-
-
5(1)
4(1)
Religione cattolica o A.A.
1
1
1(1)
1(1)
Arte e Territorio
2(1)
-
2
2
Totale settimanale ore (tra parentesi le ore da svolgere online)
39
39
39
39

Contatti

Ulteriori informazioni

Video Introduttivo indirizzo Tecnico Economico Turismo – Quadriennale

Multimedia

Pubblicato: 31.05.2023

Revisione: 31.05.2023

Servizio fornito da Google.

Turismo Quadriennale

Sedi di svolgimento
Skip to content