Venerdì 19 novembre, a partire dalle ore 9.00, prenderà il via Tavolo TECNICO PARKINSON, l’evento rivolto agli studenti dell’Istituto di Istruzione Superiore Gorjux-Tridente-Vivante nell’ambito del progetto NOI CI SIAMO, realizzato dal Centro di Servizio al Volontariato San Nicola e dall’associazione Artemes Odv grazie al concorso #IDEATTIVA 2021, che sostiene le idee più intraprendenti e con maggior impatto sociale sul territorio. L’incontro si terrà nell’auditorium dell’Istituto di Istruzione Superiore Gorjux-Tridente-Vivante a Bari, in via Bovio n.13.

NOI CI SIAMO intende ideare ed offrire servizi gratuiti a tutti coloro che vivono uno stato di disagio fisico o psichico mediante l’utilizzo di alcune innovazioni tecnologiche:

– la tecnologia additiva della prototipazione rapida mediante stampa 3D, che ha permesso di ideare e realizzare ausili per il miglioramento dell’autonomia di persone con disabilità sensoriali, persone affette da malattie reumatologiche e con disabilità di varia natura.

– le tecnologie immersive come la realtà virtuale e la realtà aumentata che diverranno strumenti utili per minimizzare gli effetti negativi dell’isolamento, permettendo alle persone di mantenere, attraverso una simulazione verosimile, gli aspetti di socialità fondamentali per il benessere mentale e fisico.

L’incontro si articolerà in tre fasi: nella prima si procederà alla progettazione e alla realizzazione del portale web www.ausili3d.it, un luogo virtuale grazie al quale “utenti speciali” e addetti ai lavori potranno accedere a informazioni specifiche e servizi personalizzati. La seconda fase, invece, proseguirà con l’istituzione di tavoli tecnici con i partner del progetto e gli esperti di modellazione 3D e di tecnologie immersive. Gli incontri sono finalizzati all’individuazione dei bisogni degli utenti finali, all’ideazione e alla personalizzazione di ausili  e APPlicazioni mobili atte a migliorare l’autonomia e diminuire gli effetti negativi dell’isolamento. Nella fase conclusiva si passerà allo studio delle modalità di personalizzazione degli ausili e alla loro realizzazione. Il prototipo sarà poi sottoposto alla valutazione di un campione di utenti che dovranno compilare un questionario di gradimento. Il test rileverà se, e in che misura, l’ausilio creato avrà raggiunto l’obiettivo.

Partner del progetto: AIMNR Associazione Italiana Malattie Neurologiche Rare, APMARR Associazione Nazionale Persone con Malattie Reumatologiche e Rare, UIC Unione Ciechi e Ipovedenti Sezione di Bari, Associazione Parkinson Puglia, ALZHEIMER Bari, Associazione Italiana SINDROME X FRAGILE e I.I.S.S. GORJUX-TRIDENTE-VIVANTE